Pizzeria Sciuè Sciuè di piazza Pasolini, non via Solari

fritturina

Ex Solo Pizza (nota catena di pizzerie napoletane), la pizzeria Siuè Sciuè ne ha preso degnamente il posto inpiazza Pasolini 4 a Milano (angolo via Farini).
Discreta e abbondante fritturina, un assaggio di contorni omaggio della casa e delle pizze napoletane ben fatte, senza arsura da dopo cena. Per 2 fritture 2 cocacola, un’acqua e 4 pizze (margherita, marinara, prosciutto e funghi, fumè) il conto è stato 50 euro, non male visto che siamo a Milano. Se siete in zona Maciachini può diventare un indirizzo affidabile.

Pizzeria Sciuè Sciuè, piazza Pasolini 4, Milano TEL. 02 66803997

Annunci

Pizzeria Coccinella, piccola oasi a Isola

pizza

La pizzeria Coccinella nel cuore del quartiere Isola è la mia ancora di salvezza nelle serate milanesi senza cena. Ma è anche un’ottima alternativa per la pausa pranzo. E poi Nicola il pizzaiolo di Caserta è gentilissimo come i suoi collaboratori.

Puoi mangiare nel piccolo locale (d’estate anche all’aperto) oppure portare via la pizza. Un buon impasto (siamo a Milano)ben digeribile, condimento nella media. A me piace, soprattutto quando preparano anche il tiramisù (da venerdì a domenica), fatto in casa squisito. Prezzi decisamente economici (pizza e birra si può cavarsela anche con 10 euro).

Orari strani: da ottobre a maggio aperti sempre a pranzo da lunedì a venerdì, la sera solo da venerdì a domenica. Da maggio a settembre aperti sempre a pranzo e a cena tranno domenica a pranzo.

Pizzeria Coccinella, piazza Minniti 8, Milano. Tel. 02.60.80.407, chiusura lunedì (conviene chiamare per capire quando è aperta)

Trattoria Mirta, Milano

trattoria mirta

Ho letto benissimo della Trattoria Mirta, un ristorante a Milano dove si mangia bene e si spende poco. Da Mirta si mangia bene e si spende il giusto, o quasi.
Piatti particolari, da tutta la penisola, leggermente rivisitati da Juan, lo chef e marito di Cristina (in sala). Abbiamo mangiato un ottimo polpettone di fagiolini, purea di fave, scarole e finocchietto, zuppa di farro e porcini con pecorino (forse il saporre dei porcini era un po’ sacrificato da qualche spezia).

Abbiamo continuato con paccheri al ragù d’asino e formaggio vastedda, fusilli al pomodoro e peperoncino (ottimi), galletto con purea di patate (squisito), parmigiana di melanzane in crosta. Per finire tagliata di ananas con sorbetto alla frutta (buonissimo). Ilpane e i dolci sono tutti fatti in casa.

I prezzi viaggiano per antipasti e primi dai 9 euro a salire, per i secondi dagli 11 a salire. Insomma, un ambiente carino e accogliente, una cucina mai banale (il menu cambia continuamente) e un conto all’altezza della creatività.
Aperto dal lunedì al venerdì, a pranzo e a cena. Chiuso il sabato e la domenica. Consigliata la prenotazione.

Trattoria Mirta, Piazza San Materno 12 – Tel/Fax 02.91180496 – 3386251114