Felice a Testaccio

felice testaccio

Considerato uno dei migliori nel genere Trattoria Romana, Felice a Testaccio si è rivelato all’altezza della sua fama. Ambiente curato e rimodernato, ottima carta dei vini e porzioni monumentali. Oltre ai piatti base della tradizione romana ogni giorno il menu propone una lunga serie di varianti. Io sono capitata il venerdì, giorno di pesce fresco freschissimo. Antipasto di piccoli moscardini o calamarelle fritte (non è stato semplice decifrarlo), amatriciana, cremosa e delicata carbonara, ravioli pomodorino e ricotta, monumentale abbacchio con patate, imperdibile carciofo (anche se caro, 6 euro l’uno), da Felice pancia piena e tanta soddisfazione. Peccato il conto un po’ sopra misura per alcuni piatti (carciofo 6 euro, fritturina iniziale 14 euro). Per ilr esto consiglio di dividere il primo per poter assaggiare anche i secondi. E per concludere crostata di fragoline di bosco fatta in casa, anche se pare sia famoso il suo tiramisù.

Quello che ho apprezzato di più  è stato comunque il sapore deciso ma delicato dei piatti, vista la robustezza della cucina romana non è scontato che la digestione sia tranquilla. Prezzo medio sui 30-35 euro a persona.

Consigliata la prenotazione.

Trattoria Felice a Testaccio, via Mastro Giorgio 29 Roma. Tel. 06 574 6800

Annunci

Ristorante Girodibacco, Cafaggiolo nel Mugello

ristorante girodibacco

Sulla stada Nazionale di fronte al Castello di Cafaggiolo c’è l’insegna: Ristorante Girodibacco. Un altro incontro casuale, ma un’altra scoperta. Si mangia benissimo e i proprietari sono persone deliziose.
Il locale è composto di due aree, una rustica di legno e un’altra interna un po’ più anonima, probabilmente d’estate si mangia anche all’aperto. La cosa importante è che la cucina è ottima e le materie prime freschissime. Ottimo antipasto di verdure fritte, primi squisiti, dai classici tortelli mugellani ai nastrini al caffè con crema di gorgonzola e pesto di sedano.
I secondi a base di carne con la speciale cafaggiolese, tagliata di manzo cotta con verdure, oppure la classica tagliata o il giglio fiorentino, bistecca in verticale steccata e cotta al forno.
Il proprietario si occupa di scegliere le otitme materie prime di stagione e di descrivere con minuzia le proposte del giorno. Un posto in cui tornare, indubbiamente. Prezzi medi (si mangia abbondantemente con 35 euro a persona).

Ristorante Girodibacco, via Nazionale 8 Barberino di Mugello, Firenze. Tel. 055 841 8173

Ristorante Maria Grazia a Nerano, spaghetti intramontabili

spaghetti nerano

Spaghetti alla Nerano, ovvero con zucchine, pepe, caciocavallo, e basilico, con un gusto particolare che è il segreto del Ristorante Maria Grazia a Nerano.
E’ lì dalla prima metà del ‘900, uno stanzone antico sul mare (la cucina) e la palafitta di legno con i tavoli. E’ aperto tutto l’anno (tranne forse qualche giorno in inverno), la gestione è familiare da generazioni e la cucina davvero genuina. Pesce freschissimo (occhiate, ricciole, totani e tutto quello che il golfo può offrire), e lo spaghetto più famoso del golfo.
Chi non ama i sapori forti può optare per un classico spaghetto grosso alle vongole accompagnato da vino bianco e percoche, o sughi di pesce. Anche gli gnocchi alla sorrentina sono un classico. Consiglio di non perdere l’antipasto a base di involtini di melanzane, crocchè, fiori di zucca fritti e alici marinate (il prezzo è caro). 
Maria Grazia è in un angolo di paradiso
 sulla spiaggia di Nerano, specialmente fuori stagione, magari ad aprile o ottobre può essere una tappa che ristora il corpo e l’anima, se decidete di mangiare qui non pensate a nulla se non a godervi la calma, i gatti sotto il tavolo e il rumore del mare.
Se vi trovate in zona chiedete come si arriva all’Annunziata e alla casa di Murat, dove toccherete Capri con un dito.
Un solo difetto ha Maria Grazia, non porta il menù, non fa la ricevuta ed è abbastanza caro (soprattutto l’antipasto).

Ristorante Maria Grazia: Via Marina Del Cantone, Massa Lubrense, NA Tel. 081 8081011