Trattoria lo Stiriolo Trevi, cucina casalinga tra gli ulivi

Tipica trattoria fuori dal paese da cui esce il fumo della brace durante il periodo autunnale. Siamo a Coste in Umbria (Trevi provincia di Perugia), vagando per fare scorta di olio nuovo ci siamo imbattuti nei profumi caldi e casalinghi dello Stiriolo, che cucina prodotti a chilometro niente visto che l’olio extravergine è del vicino produttore Medei, le verdure e gli ortaggi (come la fantastica zucca e i funghi) arrivano da boschi e campagne circostanti.

Cosa abbiamo mangiato?

Un antipasto molto semplice a base di verdure miste che comprendevano pomodoro ripieno, peperone ripieno, melanzane grigliate e patata intera scottata.

Come primo piatto i fantastici stringozzi fatti in casa con sugo di funghi sanguinelli nel pieno rispetto della stagione autunnale.

Per concludere un succulento agnello al forno accompagnato dalla fresca zucca cruda marinata con olio del vicino, aceto, pepe e rucola.

Ovviamente non si poteva concludere il pasto senza il tiramisù casalingo.

Un pasto completo con vino della casa può rimanere tranquillamente sotto i 30 euro a persona.

Il locale è adatto alle tavolate di amici dove magari servono a richiesta un menu fisso, semplice ma vi assicuriamo genuino.

La domenica è consigliata la prenotazione.

Lo Stiriolo si trova in via Vocabolo – Coste, Trevi PG. Tel.  0742 602241

 

Terranima cucina tipica pugliese a Bari

“Una sublime storia di piacere” recita la frase sul menu del Ristorante Terranima di Bari che offre cucina tipica curata con grande attenzione. Prodotti locali, un orto biologico nella zona di Ostuni e uno staff accogliente e premuroso senza mai essere invadente.

terranima

Cosa abbiamo mangiato

Tradizione, alleggerita e attenta al dettaglio, un antipasto ricco di prelibatezze di terra, dai formaggi freschi locali come stracciatella, nodini di mozzarella e ricotta, capocollo di Martinafranca adagiato su buccia di melone da cui attinge una dolce freschezza, involtino di melanzana e sformato di patate con caciocavallo podolico.

Si continua con orecchiette di grano arso con pesto di fiori di zucchine e cagliata di ricotta (pampanella), calamari ripieni di fagiolini macchiati di pomodoro dolcissimo di Torre Guaceto e patate bollite a tirarne il sughetto.

Di fianco una sontuosa insalata con noci e mele. Per finire pasticciotto alla crema, acqua e caffè.

Il conto? 45 euro ( 1 antipasto, 1 primo, 1 secondo, 1 contorno, dolce, acqua e caffè) eravamo in due ed è stata una lenta e intensa esperienza gastronomica.

Ristorante Terranima, Via Nicolò Putignani 213, Bari. Tel. 080 521 9725

Ristorante Taverna del Cacciatore, Castiglione dei Pepoli

Mi vergogno a  dirlo ma per me il tratto tra Roncobilaccio e Barberino del Mugello è sempre stato sinonimo di traffico in A1. Ma proprio grazie alle code in autostrada, all’improvviso mi si è aperto un mondo.

Ore 14 nel traffico, prendiamo la prima uscita utile per una sosta gastronomica. Facciamo pochi chilometri dall’uscita di Pian del Voglio e grazie all’App Tripadvisor dell’iPhone ci siamo trovati ad assaporare la cucina della Taverna del Cacciatore. Siamo al confine tra Emilia Romagna e Toscana e quindi la cucina subisce entrambe le influenze regionali.

taverna-caccaitore-600

Abbiamo mangiato benissimo, tutti piatti legati alla stagione (funghi prugnoli, asparagi), superlative tra i primi le tagliatelle al ragù, probabilmente le più buone che abbia mai mangiato (superiori a mio gusto rispetto anche alle romagnole). Oppure triangoli con caprino e asparagi o più classici tortelli con ricotta. Tutto fatto in casa, squisito l’agnello alla griglia, proposto anche panato e fritto (aveva un aspetto molto invitante), contorno di patate al forno superlative.

L’ambiente è ampio ma la cortesia dei gestori fa sì che ci si senta a casa. In fondo alla sala si vedono i fumi della cucina e una balconata affaccia sulla valle. Un posto in cui vale certamente la pena tornare.
Prezzi medio bassi, consigliata la prenotazione.

Ristorante Taverna del Cacciatore, via Cavanicce 6, Castiglione dei Pepoli (Bologna); Tel. 053491143 Cell. 3381253996